Biscotti al cocco natalizi.

INGREDIENTI:

150 g. di farina di riso; 150 g. di farina di cocco; 100 g. di zucchero; 100 g. di margarina o olio di cocco;1/2 bustina di lievito per dolci; 1 uovo oppure 2 cucchiai di bevanda di soia.1 pizzico di sale;1 pizzico di curcuma;1 g. di chiodi di garofano;1 g. di cannella;1 g. di zenzero in polvere;
Procedimento:


Sciogliere la margarina. Sbattete con le fruste la margarina con lo zucchero ( e nel caso utilizzate l'uovo aggiungete anche questo). Aggiungete le spezie, il sale e le farine. Amalgamate il tutto. Se il composto risulta troppo asciutto aggiungete un cucchiaio alla volta di bevanda vegetale. Formate delle palline e disponetele su una placca da forno foderata di carta. Schiacciate leggermente le palline e mettete la placca in frigorifero per almeno 20/30 minuti. Preriscaldate il forno a 180° ventilato. Fate cuocere i biscotti per 10 minuti a 180° poi abbassate a 150° e fate cuocere ancora per 20 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire.
Per un tocco in più: Fat…
Booking.com

Ladri on the road


ladri+road

Come possiamo difenderci dai ladri quando siamo in viaggio?
Partiamo sempre con il desiderio di una vacanza divertente e rilassante, nel tentativo di dimenticare i problemi.

via GIPHY

Viaggiare in auto: 

Quando vi fermate nelle aree di sosta e ristoro, cercate di parcheggiare in zone illuminate e mai isolate.
Verificate le poche persone presenti e soprattutto la presenza delle loro auto. Se notate due persone di età diversa e nessuna auto nei paraggi state attenti.
Coprire al meglio i vostri effetti personali senza lasciare nulla in vista. Se questo non è possibile, tentate di mettere le valigie nel bagagliaio e oggetti poco importanti sul sedile del passeggero.
Assicuratevi di chiudere sempre tutte le porte e il bagagliaio, anche quando l'auto è in corsa.
Se utilizzate un box da tetto (detto anche portabagagli da tetto) assicuratevi che i ganci siano chiusi internamente.
Comprendo che possano sembrare delle banalità, soprattutto perché un box carico pesa 20 kg ed è posto sopra l'auto quindi non è così comodo da rubare... invece ci sbagliamo!

Viaggiare in camper o roulotte:

Non tenete i finestrini aperti, in quanto potreste rischiare di essere narcotizzati con del sonnifero, che viene gettato all'interno dell'abitacolo proprio tramite le fessure dei finestrini.
Acquistate dei blocca-porte per interni che non possano essere tagliati, da associare a un sistema di allarme. Ovviamente cercate di non fermarvi in zone poco illuminate e isolate.
In pochi mesi mi è stato raccontato lo stesso episodio da diverse persone, ma con la stessa destinazione. Ovvero Barcellona!
In un caso sono entrati nel camper rubando tutto dopo aver tagliato i fili dell'allarme.
In un altro hanno tagliato il blocca-porta con i conducenti che dormivano all'interno. Per fortuna i ladri sono scappati subito ed è finita bene. I conducenti di questo camper mi hanno raccontato che da quel giorno, oltre ad aver cambiato i fermaporte, non si fermano più a dormire nelle zone di sosta dell'autostrada, ma cercano delle zone attrezzate per camper all'esterno.

Appartamenti in affitto:

Generalmente i casi di furto a turisti, in appartamenti in affitto, avvengono quasi subito dopo il loro arrivo nell'appartamento.
Evitate di:
- Lasciare nell'appartamento contanti e oggetti di valore.
- Lasciare gli oggetti di valore dentro la valigia chiusa con un lucchetto.
- Nascondere gli oggetti di valore nei luoghi classici della casa come: sotto il letto, nel cuscino, nel frigo o se presente dentro la lavatrice (è di dominio pubblico che le cose vengono nascoste lì).

Personalmente quando vado in una casa in affitto all'estero, non mi porto mai oggetti a cui tengo o cose di valore. Cerco di non avere molti contanti con me e se non è presente l'Euro (come in Croazia) porto con me tutto il malloppo!

Cercate un nascondiglio in casa al quale neanche voi avreste mai pensato. Ad esempio dentro una busta di biscotti vuota. Oppure in una vecchia bottiglia di crema solare.

Hotel:

Per quanto raro anche negli hotel possono capitare dei furti.
Oltre alla presenza delle cassette di sicurezza in camera, è consigliabile riunire tutti i propri effetti personali e non lasciare mai nulla sparpagliato per la stanza.
Se tutto è in ordine e vi manca qualcosa, vi sarà più facile accorgersene subito.

Spiaggia:

In spiaggia funziona come in auto: mai mettersi troppo isolati! Riunite tutte le borse che portate con voi e coprirle con un asciugamano.
Fate in modo che non sia visibile in quale borsa sono presenti contanti e chiavi di casa.
Perché? Perché i borseggiatori da spiaggia attendono che voi vi allontaniate, magari per un bagno rinfrescante, in quel momento passano e raccolgono la borsa o zaino portando via tutto.
Oppure gettano un asciugamano sulla vostra borsa, fanno fagotto e vanno via con molta
nonchalance.

Aeroporto o stazione dei treni:

Mi è stato raccontato questo trucco che è assurdo!

State salendo le scale mobili e a un tratto un uomo o una donna si mette davanti a voi bloccando il passaggio. L'atteggiamento sarà tipo da comica e fingeranno di non capire la vostra lingua. Nel mentre il complice vi aprirà lo zaino o la borsa. Il tutto in modo molto rapido.

Cercate di non perdere mai di vista i vostri bagagli.

Non mettete in valigia oggetti preziosi o soldi.

Per quanto riguarda i bagagli da imbarcare in aereo:
Io cerco di mettere tutti i miei vestiti nel bagaglio a mano e solo quelli di riserva nel bagaglio da stiva. Ho scoperto da poco il sistema per aprire una valigia bloccata con lucchetto senza lasciare tracce. Quindi evitate di mettere oggetti preziosi nelle valigie. Se volete documentarvi vi consiglio di fare una ricerca su youtube per scoprire quanto siamo molto indifesi da questo punto di vista.

Per quanto riguarda i treni ho visto dei cambiamenti.

Fino a qualche anno fa, su i treni che hanno all'inizio della carrozza i vani per le valigie ingombranti, capitavano casi di borseggiatori di valigie. Ovvero salivano sul treno quando era fermo, prendevano la valigia e scappavano via. Adesso ci sono molti più controlli, ma anche qui tenete gli occhi aperti.

I consigli che ho elencato provengono da esperienze che ho raccolto tra parenti, amici e persone conosciute per caso mentre attendevo aerei o treni in ritardo (Vediamo il lato positivo della situazione!) e autisti di carro-attrezzi o taxi, proprietari di case vacanze e dipendenti di hotel.

Oltre ai ladri o borseggiatori, mi sono capitati anche i distratti durante i miei viaggi.

Borse aperte su panchine mentre fotografavano il panorama, una macchina fotografica appesa al gancio dentro il bagno di un museo, un cellulare a terra con la batteria scarica che per fortuna aveva lo stesso caricabatterie del mio, così ho potuto restituirlo al proprietario...

via GIPHY

Insomma tenete gli occhi aperti e buon viaggio!