Biscotti al cocco natalizi.

INGREDIENTI:

150 g. di farina di riso; 150 g. di farina di cocco; 100 g. di zucchero; 100 g. di margarina o olio di cocco;1/2 bustina di lievito per dolci; 1 uovo oppure 2 cucchiai di bevanda di soia.1 pizzico di sale;1 pizzico di curcuma;1 g. di chiodi di garofano;1 g. di cannella;1 g. di zenzero in polvere;
Procedimento:


Sciogliere la margarina. Sbattete con le fruste la margarina con lo zucchero ( e nel caso utilizzate l'uovo aggiungete anche questo). Aggiungete le spezie, il sale e le farine. Amalgamate il tutto. Se il composto risulta troppo asciutto aggiungete un cucchiaio alla volta di bevanda vegetale. Formate delle palline e disponetele su una placca da forno foderata di carta. Schiacciate leggermente le palline e mettete la placca in frigorifero per almeno 20/30 minuti. Preriscaldate il forno a 180° ventilato. Fate cuocere i biscotti per 10 minuti a 180° poi abbassate a 150° e fate cuocere ancora per 20 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire.
Per un tocco in più: Fat…
Booking.com

Come organizzare una vacanza.

Organize+holiday

Visto che questo mese sto anche cercando casa (oltre tutto il resto delle cose che devo fare!) ho pensato di creare questa lista di passaggi che faccio per organizzare una vacanza. Cosi magari voi potete prenderne spunto e io mi ricordo tutto quello che ho da fare!


1° Scegliere dove andare.

Ancora prima di scegliere il periodo bisogna scegliere la meta. Io ho una lista alquanto dettagliata per le mete invernali ed estive che voglio visitare.
Di base, le mete invernali o al massimo primaverili (tipo per il mio compleanno), sono sempre culturali. Quando dico culturali intendo non solo la storia di un paese a livello musei e storia, ma anche cibo!
Io adoro cucinare e anche se sono intollerante al lattosio e allergica a molti alimenti, visitare un paese che non conosco implica assaggiare i piatti tipici.
Molte mete che scelgo sono legate alla curiosità sviluppata leggendo libri. Ad esempio: mi sono innamorata di Parigi a 8 anni, leggendo i libri di Georges Simenon sul "Commissario Maigret", oppure vorrei visitare il Belgio, per l'amore di patria descritto da Agatha Christie nei racconti su "Poirot". Oppure un determinato museo (come Firenze o Amburgo) oppure una festa particolare (pensate ai festeggiamenti per Halloween a New Orleans). Di mete e di motivi possono essercene tantissimi, ma pensando prima alla destinazione, si può trovare il periodo migliore per visitare quel determinato luogo.



Booking.com



2° Scegliere il periodo e i mezzi.

Per il mio prossimo viaggio, ho acquistato il volo il 28 agosto (Prima verificate le ferie).
Prenotare con un largo anticipo mi ha permesso di un notevole risparmio economico e vista la meta finale, con i soldi risparmiati sul biglietto, ho preso un bagaglio aggiuntivo da mettere in stiva. In totale posso portare 40 kg su 3 valigie.
La mia destinazione nel periodo dell'anno che partirò, prevede temperature tra gli 0° e -1°,  quindi dovrò portarmi molti più vestiti pesanti.
Infatti quando decidete dove andare, dovete assolutamente controllare le temperature previste. Ovviamente potete vedere lo storico delle temperature e una temperatura prevista.
La settimana prima della partenza, al momento di fare la valigia, ricordatevi di ricontrollare nel dettaglio le temperature e fare il bagaglio di conseguenza!
Oltre alla scelta dell'aereo, dovete verificare anche i prezzi con altri mezzi di trasporto e compararli per vedere quale vi è più comodo, costa meno e vi fa risparmiare anche tempo.

via GIPHY

3° Prenotare dove dormire.

Questa volta voglio provare AirBnb (sulla pagina Facebook ho messo lo sconto se vi serve).
Di base io vado a dormire in hotel, ad eccezione delle Croazia dove preferisco andare a dormire in appartamento.
Per quanto riguarda questo servizio posso solo dirvi che ho prenotato un intero appartamento, ma non ho idea di cosa dovrò aspettarmi.
Quando scegliete un hotel o un AirBnb, dovete prima di tutto verificare come vengono suddivise le zone della città e i mezzi presenti per raggiungere i punti d'interesse, ma dovete anche verificare la sicurezza della zona e la presenza della struttura. Quindi affidatevi a siti ufficiali.

4° Raggiungere l'aeroporto.

Sapete vero che se prenotate un volo, da un altro aeroporto magari potete risparmiare soldi sul biglietto? Oltre al fatto che alcuni voli partono solo da alcuni aeroporti.
Ad esempio: sul volo di andata per Praga, ero seduta vicino a una signora svizzera. Ho iniziato a fare conversazione perché stavo brontolando che non mi hanno fatto portare in cabina la valigia, però c'era tutto il posto che volevo. Questa signora di Berna mi ha raccontato che lei prenota con un anticipo di sei mesi i voli aerei. I voli partono da Milano Malpensa e raggiunge l'aeroporto con la propria auto lasciandola nel parcheggio custodito. Tutto questo le costa meno che partire direttamente dalla Svizzera in aereo o in treno.
Oltre a questo dovete tenere conto dell'orario del volo andata e ritorno, e i mezzi da utilizzare.
Infatti il mio volo partirà alle 8 di mattina, ma per essere in tempo a Malpensa non posso prendere il treno da Torino e poi la navetta; quindi andrò con la mia auto MA devo ancora cercare il parcheggio più conveniente dove lasciarla.



5° Muoversi a destinazione.
Ok abbiamo: scelto la destinazione, controllato le temperature, prenotato il mezzo per raggiungere la meta, prenotato dove dormire, deciso come raggiungere un eventuale aeroporto... come ci muoviamo nella nostra destinazione?

  1. Se partiamo in auto, bisognerà verificare le norme del posto sull'autostrada e le attrezzature per l'auto (Tipo il kit di pronto soccorso). La vostra assicurazione con soccorso stradale copre in quel paese?
    Non devo ricordarvi la mia esperienza in Croazia a Lussinpiccolo, vero? 
  2. Che documenti per l'auto vi servono?
  3. Se viaggiamo con mezzi pubblici bisognerà verificare come raggiungere il nostro hotel o appartamento.
  4. Per spostarci ci sono degli abbonamenti giornalieri? E la App da utilizzare?
    (Questo posso segnarlo come fatto)



6° Moneta del posto e documenti. 

Dovete verificare se il paese che state per visitare utilizza la vostra stessa moneta e in caso, preoccuparvi preventivamente su dove effettuare il cambio.

Dovrete controllare anche la parte inerente ai vostro documenti personali come il passaporto o la carta d'identità. Controllate le scadenze dei documenti.
Inoltre, dovete verificare la copertura per l'assistenza sanitaria.
Ad esempio: in Croazia si usano le Kune, noi italiani possiamo viaggiare con la carta d'identità e la nostra assistenza sanitaria nazionale compre anche le spese su quella località.

7° Valigie e varie.

Ipotizziamo che non avete mai viaggiato in aereo, vi serviranno un paio di cose.
  • Una valigia con le misure richieste dalla compagnia aerea (Verificate sul sito della compagnia).
  • Un pesa valigie.
  • Flaconcini e sacchetto per i liquidi da bagno.
  • Abbigliamento invernale idoneo (e mi sono appena ricordata che devo ancora comprare i guanti Touch...) 
  • Adattatore per spina universale.
  • Ombrelli piccoli e leggeri.
  • Zaino o borsa impermeabile per materiale elettronico.  
Magari per risparmiare decidete di acquistare queste cose online, però non potete farlo all'ultimo giorno!

8° Itinerario. 
Di base l'idea di questo blog è stata proprio quella di riunire tutte le mie esperienze di viaggio e raccontarle in un unico posto per chiunque. Questo perché amici e persone che leggono le miei recensioni su Tripadvisor o le foto su Instagram, poi vengono a chiedermi informazioni su dove andare a mangiare, su quale sito è meglio visitare per acquistare i biglietti, per una mostra quale biglietto è meglio, quanto tempo ci vuole per visitare quella destinazione, se consiglio quella destinazione, quando soldi ho speso...
Io di base impiego anche due giorni per creare un itinerario che mi permetta di vedere il più possibile in 3/4 giorni e cerco sempre il sistema per spendere il meno possibile.
Inoltre, anche io leggo blog o articoli scritti da qualcun altro, proprio perché le mie esperienze su un posto possono essere diverse da quelle di altre persone!
Durante questa fase verifico tutti i musei o attrazioni da visitare, con i rispettivi orari di apertura (e poi mi accorgo dopo che l'orologio Astronomico di Praga è in ristrutturazione...), dopo da Google Maps verifico la distanza tra le attrazioni e il posto dove dormo e cerco di creare un itinerario.

9° Fate una lista.

  • Per tutte le cose che dovete mettere in valigia. Iniziate a farla anche giorni prima, cosi quando vi verrà in mente qualcosa potete aggiungerlo.
  • Di tutte le pietanze che volete assaggiare.
  • Tutte quelle cose che dovete fare prima di partire come: il check in, chiudere il gas, cambiare la sabbietta del gatto (per il mangiare Strillo ha le scorte).
  • La lista dei medicinali da portare e il foglio da richiedere al vostro medico curante, che vi servirà in aereo. Ad esempio: io mi faccio sempre prescrivere il farmaco per l'allergia e per le coliche renali (perché soffro di calcoli renali). Il medico mi crea un documento che attesta che devo portare questi farmaci con me e i problemi di salute che ho. Portate con voi sempre un numero di pastiglie, pari ai giorni di terapia e mai in eccesso.  
  • via GIPHY