Zadar. Croazia.

croazia+zara


Per raggiungere Zadar abbiamo percorso: Trieste, le vallate della Slovenia e tutta le coste della Croazia. Tempo impiegato: 6 ore e mezza (con pausa pranzo e caffè).

Mediamente da Trieste a Zara, percorrendo interamente l'autostrada e senza fermarsi per pranzo, ci vogliono all'incirca 4 ore e mezza (traffico permettendo). 

Vi ricordo che per transitare nel tratto di autostrada sloveno, dovete munirvi della vignetta. 

Zara / Zadar

Zara è sicuramente una delle città croate più famose per il suo patrimonio storico.
La città è circondata da vecchie mura medioevali, che riportano l'architettura veneziana.
Diverse sono le porte dalle quali è possibile accedere e sulle quali, sono presenti i tipici leoni veneziani.
Al suo interno sono invece presenti, reperti più antichi risalenti al periodo romano.


Zara+croazia

Perché visitare Zara?

1. L'organo marino. 

Partiamo dalla cosa più particolare che possiate vedere o meglio sentire, l'Organo Marino.
L'organo posizionato vicino al centro storico, sulla banchina a nord- ovest; è una gradinata sul mare nella quale sono presenti 35 fori a livello dell'acqua e sottostante. I fori sono delle canne d'organo create con diverse inclinazioni al fine di riprodurre diversi suoni. Quando le onde del mare entrano nei fori producono delle splendide melodie.
Posizionandovi sopra le gradinate sentirete il pavimento muoversi sottostante.
L'opera è ovviamente aperta al pubblico ed è stata creata dall'architetto Nikola Bašić

2. Il ricordo di Venezia.

croatia+zara

Chi è stato a Venezia o nelle grandi città venete, potrà ritrovare a Zara la classica architettura veneziana sparsa tra i vicoletti della cittadella.


3. Musei:


croazia+zadar
Sono presenti diversi musei in questa città tra cui:
  • Archäologisches Museum Zadar: Museo archeologico con reperti preistorici.
  • Museum of Ancient Glass: Museo moderno del vetro, con reperti antichi per scoprire la lavorazione del vetro soffiato.
  • Il palazzo del Principe / Duke's palace: Museo con mostre contemporanee svolte nel palazzo ristrutturato del XVI.
  • Il Saluto al sole: Monumento che si illumina di sera. Quest'opera è creata da dei panelli solari posti sul suolo (vicino all'organo marino).
  • Reperti archeologici romani.
  • Chiesa di San Donato: Chiesa cattolica pre -romana. 
  • Cattedrale di Sant'Anastasia: Imponente cattedrale romana riccamente decorata al suo interno.

croazia+zara

Spiagge: 

Sono presenti diverse spiagge, prevalentemente tutte a fondo di sassi e con porticcioli per barche. 
Le più interessanti sono: Kolovare Beach, Beach Borik, Kolovare Ulica e Punta Bajlo Beach. 


Come raggiungere Zara:

Oltre a raggiungere Zadar in auto è possibile farlo anche in aereo o in treno.
Da Trieste l'opzione aereo non è delle migliori. Mentre il treno non passa vicino al lungo mare, ma solo nelle città dell'entroterra.
Sono invece presenti moltissimi Flixbus e auto a noleggio. 



Vita notturna e conclusioni: 

Ho visitato Zadar a fine luglio 2019, prevalentemente di sera.
L'idea iniziale era quella di pernottare in questa città, ma alla fine ho optato per rimanere all'esterno.
Troverete moltissime offerte di appartamenti o hotel nella Zara storica, ma sinceramente ve lo sconsiglio.
Sicuramente è molto allettante l'idea di dormire in uno di quegli antichi palazzi in stile veneziano, ma Zadar di sera è molto caotica!
Tenete conto che durante il mese d'agosto il numero dei turisti è ancora maggiore rispetto a luglio (e io a fine luglio mi sentivo soffocare in quelle stradine strette piene di gente).
Controllate le migliori offerte e siti in quanto, i prezzi degli Airbnb qui erano più cari degli appartamenti con Booking.
La prima sera che abbiamo visitato questa città era sabato. Praticamente ci siamo trovati bloccati dalla gente tra le vie; con il caldo e i tavolini dei ristoranti posti lì in mezzo.
Dopo le 22 i locali alzano la musica per permette alla gente di ballare in strada mentre sorseggiano un cocktail.
Vengono inoltre organizzati spettacoli, posizionate bancarelle con la vendita di souvenir e prodotti tipici (liquori, miele e calamite varie) soprattutto in direzione dell'Organo Marino.
La seconda sera (ovvero il martedì) la situazione era più calma, ma la presenza di tantissime persone e del caldo afoso continuavano a farsi sentire.
Sappiate che in qualsiasi ristorante (o quasi) è gradita la prenotazione almeno due giorni prima, altrimenti non troverete posto.
I prezzi sono abbastanza nella normalità, forse leggermente più alti rispetto ad altre località della Croazia che ho visitato in passato, mentre i souvenir sono molto più cari.

Per il parcheggio non temete. È presente un parcheggio multi-piano coperto in  112 Brigade Zng. al costo di 10 Kune all'ora (a luglio 2019).

Prossima tappa del tour: Isola di Vir. Elenco con tutte le tappa: link⏩

Booking.com