Torta di uva. Gluten free, lactose free.

INGREDIENTI:

350 g. di Mix di farina senza glutine (200 g di farina di Riso + 150 g. amido di mais);200 g. di uva bianca;2 cucchiai di grappa;1 p. di sale;2 uova;125 g. di margarina sciolta;1 bustina di lievito;100 g. di zucchero;1 bustina di zucchero vanigliato (8 g.);1 cucchiaino di bicarbonato. 
PROCEDIMENTO: Dividete i tuorli dagli albumi. Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale. Preriscaldate il forno a 200°. Sbattete i tuorli con lo zucchero e aggiungete la farina di riso, l'amido di mais, il lievito lo zucchero vanigliato e la grappa. Incorporate gli albumi al mix precedente e aggiungete la margarina. Pulite l'uva e tagliatela a metà. Eliminate i semini al suo interno e aggiungete al mix. Aggiungete il bicarbonato e mescolate il tutto con una frusta. Versate il composto in una teglia da forno a cerniera del diametro di 20 centimetri (precedentemente rivestita di carta forno). Infornate per 50 minuti. Lasciate raffreddare e servite con lo zucchero a velo.

INGREDIENT…
Booking.com

Fontana per gatti. Recensione.

fontana+acqua+cani

Diversi mesi fa sul Instagram e Twitter, ho pubblicato una foto di una "fontanella" per gatti a forma di fiore.
Vorrei precisare che: 1° non pubblicizzo nessun marchio in particolare che crea queste fontanelle. Vanno quasi tutte bene (più avanti vi spiegherò meglio).
2° Vanno benissimo sia per gatti che per cani o per qualsiasi animale da compagnia che beva in una ciotola.
3° Dopo più di 8 mesi di onorato lavoro (era collegata giorno e notte), si è rotta la pompetta!
4° Di base tutte queste tipologie di fontane sono composte da: una vaschette, con un filtro, una pompetta stile quella degli acquari e un rubinetto fatto a cascata.
5° Acquistare una pompetta nuova vi costerà circa 4€.

La fontana per gatti serve? 

Strillo i primi giorni è stato molto titubante. Curioso, ma non beveva da lì. Quando ho tolto la sua ciotola e posizionato al suo posto la fontanella, ha cominciato a bere da essa. 
Da tre giorni la pompetta della fontanella si è rotta, ma avevo già fatto partite l'ordine per il pezzo di ricambio.
Strillo è tornato a bere dalla ciotola, ma cerca la sua fontanella e gli devo cambiare l'acqua più volte al giorno. 
Direi che è stata estremamente utile quest'estate soprattutto quando non ero in casa.
Prima di uscire, gli mettevo alcuni ghiaccioli nella ciotola. 

Quindi, la fontanella serve? Si assolutamente, ma attenzione. 


Problemi riscontrati con le fontane per gatti. 

  • Alcuni gatti hanno paura delle fontanelle d'acqua. 
    Mi è stato raccontato da amici e conoscenti, che i loro gatti hanno iniziato a soffiare contro la fontanella e ad attaccarle!
    Consolatevi, Strillo non ha ancora compreso l'uso del tira graffi...
  • Alcuni gatti non hanno minimamente considerato la fontanella.
    In questo caso dovete tener conto della tipologia del vostro gatto e soprattutto della forma della fontanella.
    Esempio: La versione più piccola (in grandezza) e femminile di Strillo ovvero Micia, la gatta dei miei genitori, non ha considerato la sua fontanella per 3 mesi.
    Gli passava vicino, l'annusava e poi se ne andava.
    I miei genitori non hanno comprato una fontanella con delle bocchette/ rubinetti d'uscita dell'acqua, ma più come delle fontanelle ornamentali.
    Quando è arrivato il caldo, Micia ha iniziato a bere dalla fontanella e non ha più smesso.
  • Il calcare dell'acqua rompe le pompe delle fontanelle. 
    Per quanto le fontanelle abbiamo dei filtri, il calcare passa ugualmente.
    Posso dirlo perchè ho trovato le tracce, ma già da un negozio di animali, mi era stato consigliato di utilizzare dell'acqua in bottiglia per prevenire residui di calcare che potrebbero rompere la pompa dell'acqua.
    A mio parere oltre al calcare c'è da tener conto che la fontana è rimasta accesa per 8 mesi ininterrottamente al eccezione di quando cambiavo l'acqua o lavavo la vasca.
    Inoltre ho dei filtri dell'acqua avvitati ai rubinetti e la brocca di filtraggio dell'acqua.
  • Non è detto che troverete i filtri di ricambio. 
    Oltre a trovare il modello che più ricordi un rubinetto, controllate l'esistenza dei filtri di ricambio.
    I primi filtri che ho comprato sono più larghi dei precedenti e tengono in alto il rubinetto, ho dovuto lasciare sospesa la pompetta per poterla collegare al rubinetto.
  • Auto prodursi una fontanella. 
    Se la fontanella è composta: una ciotola (ed è la cosa più semplice da trovare);
    una pompa d'acqua (e questa basta comprarne una per gli acquari);
    per il rubinetto basta un tubicino in plastica pieghevole (se avete mai fatto un presepio sapete di cosa parlo);
    cosa pensate di metterci per il filtro dell'acqua, il ripiano dove appoggiare il filtro?
    Sicuramente è fattibile, ma alla fine non so se andrete a risparmiare rispetto ad acquistare una fontanella già pronta. 










Quale fontana scegliere?
  • In commercio esistono diverse tipologie di fontana con prezzi che variano dai 20€ fino ad arrivare a 60/70€.
    Io ho acquistato la mia su Ebay pagandola 12€ in offerta.
  • Alcuni modelli sono a risparmio energetico. Ovvero l'acqua viene messa in circolo solo quando vede l'animale avvicinarsi.
    La pagherete di più, ma la pompetta durerà di più.
  • Di base tutte hanno un consumo di elettricità basso e alcune funzionano anche a batterie, utili da viaggio. 
  • Come già detto, controllate che il modello scelto presenti anche i filtri di ricambio. Il cambio deve essere effettuato anche 4 settimane.
    Io ho comprato i filtri e la pompetta sempre su Ebay.
  • Inoltre scegliete una fontanella con uno o più rubinetti a getto (zampilli). 
  • Controllate che la ciotola sia abbastanza grande per la testa del vostro animale domestico. Più che altro il problema potreste averlo per un cane.
  • Ricordatevi di lavare settimanalmente la fontanella. La mia è lavabile anche in lavastoviglie (ovviamente rimuovendo il filtro e le parti elettroniche, quindi la pompetta).


cats+fountains