Allergia e intolleranze. Uso dei Probiotici.

 Allergia e/o intolleranze. La mia esperienza con l'utilizzo dei Probiotici e Fermenti lattici.

Probiotici per allergie intolleranze


Le allergie stagionali sono un problema sempre più diffuso, che molto spesso si associa o confonde, alle intolleranza alimentari. 
Prima di tutto per stabile a cosa si è allergici bisogna fare dei test. 
Personalmente ho sempre eseguito i test allergologici in ospedale presso centri specializzati per le allergie. Da molti anni prendo antistaminici e seguo una "specie di dieta". 
Quindi dal momento che conosco a cosa sono allergia, la domanda che mi pongo ogni primavera è: "E adesso cosa mangio?"
Sappiate che in questo post troverete la mia esperienza personale in merito alle allergie e intolleranze alimentari, che di anno in anno, stanno modificando. Inoltre da maggio del 2021 ho iniziato a utilizzare tutti i giorni i probiotici per migliorare la digestione, i gas dello stomaco e il riequilibro della flora intestinale. 

Le allergie crociate, meglio non sottovalutarle. 

Le allergie crociate sono a mio parere il problema più grave che sto cercando di affrontare in tema di alimentazione. 
Per comprendere meglio cosa siano le allergie crociate, ho aggiunto il link di Wikipedia con la descrizione esatta.
Sicuramente il problema principale è che le persone confondono le allergie alle intolleranze, pensando di soffrire di un intolleranza alimentare, anziché a una allergia per inalazione. 
Purtroppo gli elementi coinvolti presentano delle caratteristiche simili, che non fanno riconoscere le allergie per inalazione a quelle alimentari. 
Nel mio caso da oltre una decina di anni soffro di allergie alle graminacee mix e alle betulle. Intolleranza al lattosio è comparsa circa quindici anni fa. 
Inizialmente le mia allergie comprendevano solo sintomi comuni come ad esempio: starnuti, prurito al naso e gola, lacrimazione e congestione nasale. 
Negli ultimi quattro anni i sintomi sono diventati più estesi. Inizialmente soffrivo di una sensazione di chiusura della gola a giugno; poi verso luglio/ agosto iniziavano i problemi gastrointestinali tra cui: acidità di stomaco, gonfiore addominale, nausea e diarrea. 
L'ultimo allergologo mi aveva spiegato che in alcuni casi l'allergia da graminacee può portare anche a problemi di alimentazione, richiedendo degli esami per verificare che non ci fossero altri problemi. 
Escludendo patologie come: problemi di tiroide, diabete di tipo 2, celiachia e la comparsa di sempre più sintomi tra cui l'asma, è stata confermata la colpa alle graminacee.  
Quest'anno (2021) il problema i sintomi si sono aggravati portandomi: asma, anafilassi, reflusso gastrico. 
L'asma per cause allergiche, mi è stata diagnosticata dal pneumologo, il quale mi ha prescritto una serie di terapia a base cortisonica.


I benefici con l'uso dei Probiotici e dei fermenti lattici.

I benefici che ho riscontrato con l'uso di probiotici, al momento sono di tipo gastrointestinale e in riferimento alla mia intolleranza al lattosio. 
Di base la mia allergia alle Graminacee mix mi ha portato nel corso degli anni ad avere problemi gastrointestinali e soprattutto di dissenteria; problema che molto spesso ho associato all'intolleranza al lattosio o al caldo. 
Sicuramente l'utilizzo durante il periodo estivo dei probiotici, ma anche di fermenti lattici con aggiunta di enzimi, è stato un grande aiuto, rimuovendo il problema della dissenteria e il gonfiore addominale.  
Fondamentalmente ritengo che l'utilizzo dei probiotici in persone che come me, non possono mangiare diverse tipologie di frutta, verdura, cereali e latte siano un grande alleato. 
Per il periodo di utilizzo è ovviamente consigliato un consulto con il proprio medico, che magari richiederà anche ulteriori accertamenti per comprendere il sistema di digestione o se presenza di carenze. 
Nel caso non soffriate di problemi allergici, ma desiderate integrare dei probiotici, magari per migliorare il sistema immunitario, esistono moltissime alternative alimentari. 

Superfood Prodotti


Quali probiotici e fermenti lattici utilizzo?

  1. Il primo probiotico, su consiglio della farmacia è stato il Proflora Guna. 
  2. Poi ho ripreso il Lactoflorene plus e il Lactoflorene Pancia Piatta. 
  3. Per finire i Fermenti + Pancia Piatta della Più Medical. 
Successivamente vorrei provare i Prolife aloe, anche perchè all'inizio della mia intolleranza al lattosio usavo il loro Lattosio Zero. Per un periodo mi aveva aiutato, ma successivamente la mia intolleranza era diventata troppo estesa. 

Alcune domande che ho trovato su i Probiotici:

  • I Probiotici provocano stitichezza?
    Personalmente ho visto una regolarità intestinale che fin prima non avevo più. 
  • I Probiotici fanno dimagrire?
    Anche qui io non ho visto un dimagrimento, al massimo uno sgonfiamento dello pancia e dello stomaco, ma il peso è rimasto invariabile. 
  • I Probiotici aiutano il sistema immunitario?
    Forse si. Oltre al mio problema delle allergie alle graminacee che mi stanno destabilizzando, non ho avuto altri problemi di salute. 
  • I Probiotici sono utili per chi soffre di intolleranza al lattosio?
    Si ho visto un grande miglioramento anche se continuo a non esagerare, ma ogni tanto faccio delle eccezioni. 
    Quest'anno, forse proprio grazie ai probiotici, sono riuscita a mangiare il Kefir senza lattosio, visto che fin prima i prodotti senza lattosio mi creavano problemi superiori del semplice latte.  

probiotici allergie intolleranze


Mare Sconto 10% primo ordine

Post popolari in questo blog

Gatto in viaggio. Killitam e similari

Villach. Austria.

Budapest. Tra Art Nouveau e modernità.

Bonet Vegan

Piccoli trucchi per far lievitare le torte Vegan e Gluten Free.