Sterilizzare gatto maschio.

 Sterilizzare gatto maschio e i vari esami da fare.

sterilizzare gatto maschio


La sterilizzazione dei gatti, sia maschi che femmine, è un processo indispensabile anche per la salute dell'animale. 
Generalmente viene effettuato l'intervento a partire dai 6 mesi di vita del cucciolo, ma in alcuni casi anche prima. 
Durante la sterilizzazione del gatto sarà anche possibile sottoporlo agli esami della FIL e FELV.


Perché sterilizzare un gatto maschio?

Sterilizzare un gatto maschio o femmina è importante per:
  1. Un problema comportamentale, 
  2. Un problema di stress (sia per il gatto che per noi),
  3. Per un rischio di randagismo; 
  4. Anche i gatti maschi possono soffrire di problemi tumorali legati all'apparato riproduttivo. Quindi uno dei motivi principali che spinge alla sterilizzazione del gatto è proprio una prevenzione di salute per l'animale. 
Ovviamente il gatto maschio non sterilizzato marcherà la casa con un odore molto forte; emetterà urli e richiami; e tenterà di scappare alla ricerca della femmina. 
Tranquilli, sterilizzato o meno, il vostro gatto continuerà a intonare concerti durante la notte come faceva Strillo, però con un tono di voce diverso! 
Personalmente ho identificato anche un'aggressività diversa nel gatto adulto non sterilizzato e che rimane sempre in casa, rispetto al gatto sterilizzato.
 Aggressività che porta anche a una fonte di stress che può essere migliorato con i diffusori di feromoni. 


Quando sterilizzare il gatto maschio. 

Il gatto dovrà essere sterilizzato a partire dai 6 mesi di vita e con un peso superiore a 3kg. 
Per alcune razze e gatti, è possibile che sia pronto alla sterilizzazione anche a partire a 5 mesi. 
È indispensabile il controllo mensile (e volendo settimanale) dal veterinario per la verifica di: 
  • aumento del peso, 
  • controllo dei testicoli,
  • verifica dei denti. 
Durante il 5/6 mese i gattini cambiano anche i denti. 

L'8 febbraio 2022, Mochi è stato sterilizzato. Pesava 4kg e il 7 compiva 6 mesi. Aveva già cambiato i denti. 
In realtà era già pronto a 5 mesi, ma la veterinaria ha preferito attendere il compimento dei sei mesi e mi ha spiegato l'importanza anche del peso superiore a 3 kg. 

L'importanza di sottoporre il gatto agli esami di FIV E FELV durante l'intervento di castrazione e sterilizzazione per maschi e femmine.

 La Fiv e Felv sono due malattie molto gravi nei gatti, che vengono trasmesse dalla madre o dal padre, nei cuccioli. 
L'esame è importante per garantire una migliore vita al proprio animale prima di un aggravamento irreparabile. 
L'esame viene fatto durante la sterilizzazione, prima di tutto perché il gatto dorme ed è più semplice il prelievo, ma soprattutto perché a quell'età perde le difese immunitarie trasmesse dal latte materno.
Quindi se l'esame viene fatto troppo presto, i risultati potrebbero essere errati sia con finti positivi che negativi. 

Pre e Post intervento per la sterilizzazione del gatto.  

Il gatto dovrà rimanere a digiuno tra le 6 e 8 ore prima dell'intervento, di cui le ultime due anche per l'acqua. Chiedete al vostro veterinario per accertarvi degli orari, che possono variare. 
Per quanto riguarda il post intervento, il gatto dovrà rimanere a digiuno ancora per un paio di ore (anche qui chiedete al vostro veterinario). 
Di base l'intervento può durare due ore (nel caso di Mochi), ma dipende dal veterinario e da possibili esami aggiuntivi. 
Nei giorni successivi il gatto cercherà costantemente di leccarsi sulla ferita, che probabilmente gli tirerà e dopo una settimana dovrete riportarlo per fare un controllo e verificare che sia tutto in ordine. 

Cambiamenti dopo la sterilizzazione. 

Per quanto riguarda i cambiamenti in Mochi c'è sicuramente la fame. Ha sempre fame da quando è stato sterilizzato e sicuramente dorme di più rispetto a prima. Per il resto è sempre il solito Mochi di prima. 

sterilizzare gatto maschio



Spedizione gratis da 59€

Post popolari in questo blog

Gatto in viaggio. Killitam e similari

Bonet Vegan

Villach. Austria.

Piccoli trucchi per far lievitare le torte Vegan e Gluten Free.

Calmanti per gatti in viaggio, alternative al Killitam.