Biscotti al cocco natalizi.

INGREDIENTI:

150 g. di farina di riso; 150 g. di farina di cocco; 100 g. di zucchero; 100 g. di margarina o olio di cocco;1/2 bustina di lievito per dolci; 1 uovo oppure 2 cucchiai di bevanda di soia.1 pizzico di sale;1 pizzico di curcuma;1 g. di chiodi di garofano;1 g. di cannella;1 g. di zenzero in polvere;
Procedimento:


Sciogliere la margarina. Sbattete con le fruste la margarina con lo zucchero ( e nel caso utilizzate l'uovo aggiungete anche questo). Aggiungete le spezie, il sale e le farine. Amalgamate il tutto. Se il composto risulta troppo asciutto aggiungete un cucchiaio alla volta di bevanda vegetale. Formate delle palline e disponetele su una placca da forno foderata di carta. Schiacciate leggermente le palline e mettete la placca in frigorifero per almeno 20/30 minuti. Preriscaldate il forno a 180° ventilato. Fate cuocere i biscotti per 10 minuti a 180° poi abbassate a 150° e fate cuocere ancora per 20 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire.
Per un tocco in più: Fat…
Booking.com

I gatti e il caldo!




Cat+blackcat+caldo
Strillo

Finalmente agosto è arrivato, portando con sé temperature elevate e i soliti notiziari che suggeriscono di bere molta acqua, non uscire nelle ore più calde, ecc.

Ma per quanto riguarda i nostri amici a quattro zampe, cosa possiamo fare per combattere il caldo?

Chiaramente chi possiede uno di quei rari gatti che amano nuotare o stare in acqua, il problema non sussiste.
Beati voi, che dovete litigare con il vostro gatto per chi deve occupare la vasca da bagno! 😏


La maggior parte dei gatti però, odia l'acqua, l'aria condizionata e bere dalla ciotola.
Strillo, il mio gatto (Immagine dimostrativa sulla sinistra), passa le sue giornate sdraiato a terra tra gli spifferi d'aria, evitando accuratamente di entrare nelle stanze dove è presente l'aria condizionata!


Partiamo dalla parte più complessa: trasportare il gatto in mezzi di trasporto.

In auto è consigliabile posizionare il trasportino coperto parzialmente sul sedile posteriore. Vi consiglio di direzionare i bocchettoni dell'aria in maniera non diretta sul gatto ed evitare di coprire completamente il trasportino. Ovvero, non chiudete la coperta tipo fagotto, ma posatela solo sopra, in modo che l'aria possa entrare, ma non in modo diretto.

Tempo fa mi è capitato di vedere un trasportino per gatti completamente sigillato con una coperta di pile: il proprietario aveva cucino su misura il trasportino, coprendo completamente ogni possibile passaggio d'aria.
Questo può andare bene in inverno, ma in estate no.
Altra cosa da evitare assolutamente è mettere il trasportino nel bagagliaio.
Purtroppo mi è capitato di assistere a questa scena in una zona di sosta dell'autostrada, ma per fortuna in quel momento è passata la polizia intervenendo immediatamente.
E se l'aria condizionata non c'è o non funziona e siete bloccati in auto, magari in mezzo al traffico dell'autostrada? Si mi è capitata anche questa! Usate un ventaglio o qualcosa di simile come una rivista, che non da particolarmente fastidio.

In aereo, in treno o in nave, vi consiglio di coprire il trasportino a causa dell'aria condizionata che viene messa a bassissima temperature. Sul catamarano Trieste - Lussinpiccolo, ad esempio, avevamo una temperatura di 17° e persino i cani a pelo lungo avevano freddo. Quindi, per i proprietari dei cani, ricordatevi di portare un cappottino per il vostro animale. Meno male che Strillo non era con noi!

Portate sempre con voi una bottiglia con siringa (senza la punta) per dargli da bere se siete in viaggio oppure potete optare per le bottiglie con dispenser dell'acqua (Acquistabile anche online).
salviette per gatti

Un altro trucco che potete utilizzare è bagnare il pelo con una salvietta bagnata.
Il gatto di solito odia l'acqua, se bagnato in modo diretto, ma con il caldo non sdegna quella sensazione di umido sul pelo.
Certamente non deve prendere freddo, esattamente come noi.
In commercio sono presenti delle salviette umidificate per cani e gatti. Io opto per l'uso di carta bagnata con acqua a temperatura ambiente, perchè le salviette in commercio lasciano un cattivo odore sul pelo.




In casa: mettete sempre a disposizione dell'acqua da bere, meglio se corrente.
In commercio sono presenti delle fontanelle per il ricircolo costante dell'acqua o lasciate il rubinetto del bidet aperto (la fontana preferito di Strillo).
Se il vostro gatto è tradizionalista, e non avete una fontanella dell'acqua, mettete un cubetto di ghiaccio nella ciotola. Inoltre sono in vendita delle ciotole refrigeranti per cani e gatti, dove la base viene messa in frigo o freezer per raffreddarsi.

AGGIORNAMENTO: RECENSIONE FONTANELLA PER GATTI⏩ 



Da provare: Ho trovato su Pinterest ottime idee per creare delle fontanelle dell'acqua in casa con l'aggiunta della vaschetta per l'erba gatta.
Oppure create dei piccoli cubetti ghiacciolo di latte per gatto (Latte da acquistare in negozio di animali e non il latte di mucca) o piccoli bocconcini di cibo gelato che il nostro amico leccherà per rinfrescarsi.

Un altro sistema sono dei tappeti di erba gatta da posizionare nei posti d'ombra.

Ricordatevi inoltre di spazzolare il gatto più frequentemente a causa dell'eccessiva perdita di pelo.
Se anche il vostro amico detesta farsi spazzolare, e avete già provato tutti i tipi di pettini o guanti, provate con il leva pelucchi risciacquabile.

Mettere un asciugamano o un lenzuolo in frigo prima di sistemarlo in un posto dedicato al gatto.

Verificate la temperatura delle zampe per accertarvi che il gatto non abbia un colpo di calore, in tal caso spostatelo in un luogo più fresco e bagnatelo.

In caso di congiuntivite, dovuta all'esposizione in correnti d'aria, comprate con suggerimento del veterinario o della farmacia, un collirio e ovviamente, buon divertimento per l'applicazione.