Biscotti al cocco natalizi.

INGREDIENTI:

150 g. di farina di riso; 150 g. di farina di cocco; 100 g. di zucchero; 100 g. di margarina o olio di cocco;1/2 bustina di lievito per dolci; 1 uovo oppure 2 cucchiai di bevanda di soia.1 pizzico di sale;1 pizzico di curcuma;1 g. di chiodi di garofano;1 g. di cannella;1 g. di zenzero in polvere;
Procedimento:


Sciogliere la margarina. Sbattete con le fruste la margarina con lo zucchero ( e nel caso utilizzate l'uovo aggiungete anche questo). Aggiungete le spezie, il sale e le farine. Amalgamate il tutto. Se il composto risulta troppo asciutto aggiungete un cucchiaio alla volta di bevanda vegetale. Formate delle palline e disponetele su una placca da forno foderata di carta. Schiacciate leggermente le palline e mettete la placca in frigorifero per almeno 20/30 minuti. Preriscaldate il forno a 180° ventilato. Fate cuocere i biscotti per 10 minuti a 180° poi abbassate a 150° e fate cuocere ancora per 20 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire.
Per un tocco in più: Fat…
Booking.com

Cosa vedere a Grenoble. Francia.


English link⏩

Grenoble, città situata a sud-est della Francia vicina al confine piemontese.
Una meta perfetta da visitare durante un weekend o per i mercatini di natale o semplicemente come tappa per un tour della Francia.
Grenoble è famosa per gli sport invernali e per la funivia sferica, ma nasconde anche altre attrattive. 

Cosa vedere a Grenoble: 


Museo+alpini+grenoble
The Mountain Troops Museum
  • The Mountain Troops Museum.
    Il museo posto sulla Bastiglia di Grenoble, presenta la storia della nascita degli alpini francesi.
    L'audio-guida, i reperti storici e le proiezioni; ricostruiscono la nascita degli alpini dal 1888 fino ai giorni nostri. Riuscendo a proporre paragoni tra gli alpini francesi e italiani durante questi anni e ricostruendo grandi avvenimenti di guerra.
    Il costo del biglietto è di 3 euro a persona per una durata di circa un'ora.
    Assolutamente da non perdere.
    L'audio-guida è presente in diverse lingue tra cui l'italiano.







  • Il museo di Grenoble.
    Il museo di belle arti, presenta diverse mostre tra cui l'egittologia, oltre a gallerie di arte contemporanea.

  • Musée Dauphinois.
    Il convento di Dauphinois presenta diverse mostre durante l'arco dell'anno. L'entrata è gratuita ed è possibile visitare la magnifica cappella.
  • Il museo dell'archeologia di San Lorenzo. 
    Il museo è una necropoli posto nei sottosuoli del quartiere antico di Grenoble. L'entrata è gratuita, ed è possibile la cripta di Saint-Oyand.
  • Il Natural History museum.
  • Grenoble+Francia
  • Il parco des Champs-Élysées.
Monumento alla Bastiglia


Booking.com




Come arrivare a Grenoble

Da Torino è possibile raggiungere la città in auto o con Flixbus
Se la vostra scelta ricadrà su l'uso dell'auto, tenete a mente che: tra caselli e tra traforo del Frejus abbiamo speso 124€ andata e ritorno. Attenzione perchè per al ritorno siamo usciti dall'autostrada a Susa altrimenti il prezzo doveva essere di 150€ circa.
Inoltre dovrete informare il casellante al traforo, che vi serve un pedaggio andata e ritorno entro i 7 giorni da quando viene acquistato, altrimenti il prezzo sarà superiore. Con Flixbus il prezzo può variare tra i 15 e 25 € (solo andata), in base al giorno e alla partenza. 

Ovviamente le tariffe si intendono da Torino a Grenoble.



Bastiglia+Grenoble+Francia
Vista da sotto della Bastiglia.

Funivia di Grenoble.

La famosissima funivia di Grenoble, con le sue carrozze sferiche, permette di raggiungere dal centro cittadino alla fortezza militare.
Oltre a essere un mezzo di trasporto rapido per la salita e la discesa; è anche un'ottima attrazione turistica in funzione dal 1934 che permette di vedere la città dall'alto.
Per chi soffre le altezze è possibile raggiungere la Bastiglia anche in auto o a piedi.
Verificare orari e importi sul sito ufficiale. Link⏩

Troops+Museum+Grenoble
The Mountain Troops Museum.

Conclusioni:

Grenoble è stata la prima tappa per il mio mini tour del 15 d'agosto del 2019.
Raggiunta in auto, ovviamente auto a noleggio tramite Rentalcars.com  Prima tappa prima di raggiungere Chambéry. Il centro cittadino è molto ampio e racchiude sia una zona storica che moderna.
Visitando il centro vicino alla funivia, si riesce a respirare una nostalgia di Parigi. Infatti l'architettura dei palazzi, le piazze con i giardini e dei bistrot la ricordano molto. 
Sicuramente la funivia era un'attrazione indispensabile da provare, ma la vera "perla nascosta" è stato il The Mountain Troops Museum.
Grenoble+Francia

Il museo è stato realizzato accuratamente riuscendo ad attivare l'attenzione di grandi e bambini.
A mio parere il prezzo è fin troppo basso per l'intrattenimento presentato. 
Per quanto riguarda la viabilità in auto e la presenza di parcheggi (tra l'altro gratuiti quel giorno), non abbiamo avuto nessun problema.
Estremamente consigliata come meta turistica o come idea per il Capodanno, mi è dispiaciuto non pernottare a Grenoble invece che a Chambéry, ma la motivazione ve la spiegherò nel prossimo post!